C'è mancato poco per un Tony&Tina bis. Magari più in piccolo, sicuramente più discreto, ma il concetto di base era quello: carrozza coi cavalli che attraversa il quartiere, macchinone di lusso per andare al ristorante – ovviamente La Sonrisa – e, si favoleggiava da mesi, con un ospite d'onore che avrebbe dovuto fare una visita a sorpresa. A guastare i programmi, però, ci hanno pensato polizia e magistratura: la carrozza è stata sanzionata e l'ospite, che tra pochi mesi finirà di scontare 25 anni di reclusione, non si è mosso dal carcere. Il matrimonio è andato in scena questa mattina a Bagnoli, periferia occidentale di Napoli.

Matrimonio a Bagnoli: chi si sposa?

Lei è una ragazza di un altro quartiere, lui invece è nato e cresciuto in zona ed è un personaggio che in passato ha avuto più di un guaio con la giustizia: nel 2012, ad appena 22 anni, fu arrestato per estorsione aggravata dal metodo mafioso; è imparentato con alcuni personaggi della camorra di Bagnoli e suo padre, inquadrato in un clan della zona, venne ucciso in un agguato più di dieci anni fa. Dopo l'ultimo arresto il ragazzo sembra rigare dritto, ma i suoi parenti sono ancora indicati dall'antimafia come gli esponenti del clan egemone sulla zona. Che questo sarebbe stato un matrimonio spettacolare, lo sapevano tutti. Diversi mesi fa uno dei parenti si sarebbe anche informato col Comune di Napoli per ottenere un permesso per far atterrare un elicottero. Avrebbe dovuto trasportare, questo si diceva tra i vicoli, un parente "illustre", che sarebbe arrivato a Napoli per poche ore e solo per assistere al matrimonio, per poi tornare in carcere; voci di quartiere che sono rimbalzate, senza però mai finire su un documento ufficiale.

Questa mattina, dopo la prima sfilata in carrozza fino alla chiesa, mentre era in corso la cerimonia sono arrivati gli agenti del commissariato Bagnoli della Polizia di Stato, agli ordini del dirigente Raffaele Pelliccia, e quelli della Polizia Municipale. Ed è scattata la multa: non c'erano le autorizzazioni per la carrozza e per il passaggio nel quartiere. Dopo qualche momento di sconforto gli sposi hanno proseguito la festa, raggiungendo la Sonrisa a bordo di una fiammante Lamborghini bianca. E l'elicottero? sarebbe stato visto svolazzare sul quartiere, ma senza atterrare da nessuna parte. E, soprattutto, senza ospite.