Tragedia sulla strada nel Casertano, dove due ciclisti sono stati travolti e uccisi da un'auto pirata lungo la statale 7bis, all'altezza del Comune di Taverola. Subito dopo l'incidente infatti, il conducente dell'auto, ancora ignoto, si è dato alla fuga, senza fermarsi a prestare soccorso e dirigendo a tutto gas il veicolo in direzione Santa Maria Capua Vetere, lontano dai due corpi. Le vittime sono due ragazzi stranieri di 20 anni, uno originario del Gambia, l'altro senegalese, che al momento dei fatti stavano andando in bicicletta lungo la strada. Ricevuta la chiamata d'emergenza, sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 che ha tentato di soccorrerli ma per loro non c'è stato purtroppo nulla da fare se non constatarne il decesso. I due sono probabilmente morti sul colpo, a causa dell'impatto che è stato molto violento.

Travolti e uccisi due ragazzi di 20 anni

Per i rilievi del caso sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Aversa, che hanno lavorato per ricostruire le dinamiche dell'incidente e stanno conducendo le indagini. Dalle primissime informazioni ricevute i militari non avrebbero trovato segni di frenata in corrispondenza del punto dove i due uomini sono stati urtati. Il veicolo però li ha centrati in pieno e scaraventati sul ciglio della strada. Non sono ancora stati trovati dei testimoni che possano aver assistito al sinistro, né ci sarebbero in zona delle telecamere di sorveglianza che avrebbero potuto riprendere l'accaduto.