È morto nella notte il bambino di 3 anni caduto ieri sera dal balcone della sua abitazione di via Roma, nel centro di Caserta. I medici hanno fatto il possibile per salvarlo, ma le ferite erano troppo gravi: la caduta sull'asfalto gli aveva provocato delle gravissime lesioni, le sue condizioni di salute erano già disperate quando è arrivato nell'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta. Sull'episodio, che appare essere un tragico incidente domestico, indaga la Squadra Mobile della Questura di Caserta.

Il dramma si era consumato poco dopo le 19 di ieri, sabato 4 aprile. Il piccolo abitava in via Roma con la famiglia, di origini rumene ma che da anni vive in Italia. Probabilmente è sfuggito al controllo dei genitori, si è sporto troppo, forse si è arrampicato sul balcone, e ha perso l'equilibrio. Il volo dal quarto piano non gli ha lasciato scampo, è caduto rovinosamente al suolo da un'altezza di una quindicina di metri. I soccorsi sono arrivati subito, il piccolo è stato caricato in ambulanza e trasportato d'urgenza al Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta. Poi, nella notte, il suo cuore ha smesso di battere.

Per il primo intervento sono arrivate sul posto le volanti dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Caserta, che si sono occupate degli accertamenti iniziali. Sulla tragedia è stata avviata una indagine, affidata alla Squadra Mobile. I poliziotti hanno ascoltato la famiglia e alcuni vicini di casa per ricostruire gli ultimi istanti prima della tragedia. Al momento la ricostruzione su cui stanno lavorando gli investigatori parla di un incidente domestico, non ci sono elementi per altre ipotesi.