Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ufficialmente disoccupato, percepiva il reddito di cittadinanza, una somma di 500 euro al mese. Peccato, però, che l'uomo spacciasse anche droga: nei guai è finito un 58enne incensurato, residente nella provincia di Caserta, arrestato dagli uomini della Guardia di Finanza per detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio. Le indagini sull'uomo cominciano quando il 58enne viene fermato a un posto di blocco alla guida di un'automobile che, secondo le forze dell'ordine, potrebbe essere stato utilizzato per lo spaccio di droga. Con sé, l'uomo aveva 400 euro in banconote di piccolo taglio delle quali non ha saputo specificare la provenienza.

I militari delle Fiamme Gialle hanno così deciso di perquisire l'abitazione del 58enne, rivenendo 500 grammi di hashish già suddivisi in dosi pronte per essere spacciate, nonché strumenti atti al confezionamento della sostanza stupefacente. A questo punto, i finanzieri hanno scoperto che l'uomo percepiva anche il reddito di cittadinanza: per lui sono scattate le manette e la custodia cautelare agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo per detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio. La Guardia di Finanza ha anche inoltrato richiesta all'Inps per la decadenza del reddito di cittadinanza.