Un altro caso sospetto di meningite, stavolta dalla provincia di Napoli: dopo il caso di una insegnante della scuola elementare Piscicelli del Vomero, stavolta è toccato ad uno studente del Liceo Scientifico "Carlo Miranda" di Frattamaggiore. Il giovane è stato portato all'ospedale Cotugno di Napoli dove è stato preso in cura. Sui social è già scattata la psicosi, ma il sindaco ha rassicurato i propri concittadini a mantenere la calma e ad affidarsi solo a fonti ufficiali. "Appena saputa la notizia, mi sono preoccupato di contattare i colleghi del Cotugno per avere informazioni più dettagliate", ha spiegato Marco Antonio Del Prete, sindaco di Frattamaggiore nonché medico specialista in Nefrologia, "al momento, sembra esclusa la possibilità di una qualsiasi forma bisognevole di particolari misure di controllo e prevenzione. Quindi, anche per rispetto nei confronti del ragazzo e dei suoi familiari, cerchiamo di evitare inutili e deleteri allarmismi. Qualora ce ne fosse la necessità, sarà mia premura tenervi immediatamente aggiornati sugli eventuali ulteriori sviluppi".

La paura, però, è tanta. Solo ieri, la scuola elementare "Maurizio De Vito Piscicelli" aveva diffuso una circolare in cui invitava alla calma proprio dopo un caso simile: nello specifico, l'istituto aveva informato che una propria insegnante era finita all'ospedale Cotugno per un caso di meningite. In quel caso, sui social la polemica era nata perché alcune mamme segnalavano che la scuola fosse rimasta comunque aperta. Ma l'ASL Napoli 1 Centro aveva spiegato, nella circolare diffusa dall'istituto, che "le usuali attività di pulizia e di aerazione sono adeguate a garantire le performance d'igiene", invitando così ancora una volta ad evitare i facili allarmismi.