Torna l'iniziativa "A Natale spendi a Cesa", organizzata dal comune casertano per elargire buoni spesa alle famiglie più disagiate. Una iniziativa che l'amministrazione di Cesa ha deciso di promuovere per contrastare la povertà ed aiutare contemporaneamente il commercio locale. Diversi i requisiti minimi per partecipare alla richiesta dei buoni spesa, che potranno essere utilizzati all'interno di negozi che aderiranno all'iniziativa e che saranno resi noti pubblicamente. Con questi buoni spesa sarà possibile acquistare generi alimentari e prodotti di prima necessità, ha fatto sapere l'assessore ai servizi sociali Giusy Guarino, ma non alcolici e superalcolici, "evitando così un uso improprio".

Per partecipare al bando bisognerà essere cittadini italiani o con passaporto dell’Unione Europea, oppure cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione Europea a condizione che sia in possesso di permesso di soggiorno, residenza nel Comune di Cesa, valore Isee non superiore a tremila euro. Le graduatorie finali saranno tre, in base al numero del nucleo familiare, che determinerà anche il valore del buono spesa: complessivamente saranno elargiti 48 buoni da 50 euro per famiglie fino a 4 unità; 20 buoni da 70 euro per famiglie di 5-6 unità e 7 buoni dal valore di 100 euro per famiglie da 6 o più unità. "Si tratta di un progetto che ripetiamo per fare fronte alle tante persone che vivono situazioni di disagio e provare, nel nostro piccolo, in occasione delle festività Natalizie, ad offrire un segnale di vicinanza alle fasce deboli", ha spiegato il sindaco del comune alle porte di Caserta, Enzo Guida.