All'anagrafe si chiama Gennaro, ma è conosciuto come Gino D'Acampo, chef nato nel 1976 a Torre del Greco, nella provincia di Napoli, ma che negli ultimi anni è diventato una vera e propria celebrità in Inghilterra, dove vive e lavora da tempo. Ma chi è, in sostanza, Gino D'Acampo? È la domanda che si è posta anche il canale televisivo Nove, che domenica 24 maggio, alle ore 22.45, manderà in onda "Who's that Gino?". il primo documentario (prodotto da Wavy a Fremantle Unit per Discovery Italia) dedicato al celebre chef partenopeo. Una chiacchierata con lo stesso Gino per scoprire tutti gli aspetti della personalità del vulcanico chef, dagli inizi a Torre del Greco fino all'impero che è riuscito a costruire, grazie alla sua arte culinaria, in Inghilterra. Il documentario sarà una occasione per far conoscere D'Acampo anche al pubblico italiano; inoltre, proprio sul Nove, lo chef partenopeo sarà protagonista di due nuovi show, prossimamente in onda: "Restaurant Swap – Cambio Ristorante" e "Gino cerca chef".

Ad ogni modo, Gino D'Acampo non è completamente sconosciuto al pubblico italiano, o almeno a quelli che frequentano il mondo del web. Alcuni video di programmi di cucina in cui è stato spesso ospite in Inghilterra hanno collezionato centinaia di migliaia di visualizzazioni, grazie soprattutto alla simpatia e alle espressioni colorite dello chef. Particolarmente noto il video in cui D'Acampo "dà di matto" quando la conduttrice ammette di aggiungere al ragù la "sour cream", ovvero la panna acida. D'Acampo inorridisce e prima si lascia scappare un paio di "Che schifo", detti in italiano, e poi in inglese aggiunge, ironicamente: "Ecco cosa c'è di sbagliato in questo Paese".