Frutta e verdura esposta allo smog ed altri agenti atmosferici venduta tranquillamente in strada: gli agenti della Polizia Municipale di Napoli appartenenti all'Unità Operativa di Chiaia hanno scoperto e sanzionato un venditore ambulante, comminandogli anche una pesante multa e distruggendo la merce sequestrata con un apposito automezzo dell'Azienda Servizi di Igiene Ambientale (Asia) portato sul posto. Smantellato anche l'allestimento abusivo di panchette su suolo pubblico da parte del venditore, che aveva di fatto trasformato il marciapiede in una sorta di "bacheca d'esposizione" della propria merce in piena strada.

La vicenda è accaduta a Piazza Amedeo: l'uomo stava vendendo frutta su un autocarro, quando sono arrivati gli agenti della Municipale partenopea, impegnati nel controllo del territorio nella zona che va da Posillipo alla Riviera di Chiaia, il cosiddetto "salotto" della Napoli Bene. Arrivati a Piazza Amedeo, gli agenti hanno subito notato l'uomo, sottoponendolo al controllo: l'uomo, che vendeva abusivamente frutta e verdura nella centralissima piazza napoletana, è stato prima multato per 5.173 euro per vendita itinerante senza autorizzazione, occupando anche abusivamente il suolo pubblico con le panchette. Contestualmente, gli agenti hanno anche scoperto che frutta e verdura erano esposti senza alcuna protezione agli agenti atmosferici, tra cui ovviamente lo smog trattandosi di una vendita abusiva avvenuta per strada, e dunque potenzialmente pericolosi per la salute. Ecco perché subito dopo il sequestro è stata disposta la distruzione della merce, pari ad oltre novanta chili, con un auto-compattatore dell'Asia.