Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Dramma a Benevento, a contrada La Francesca: un 43enne del quale non rendiamo note le generalità si è tolto la vita questa mattina con un colpo di fucile alla testa. A quanto si apprende, prima di premere il grilletto l'uomo ha telefonato alla figlia per dirle addio. Sono in corso le indagini dei carabinieri. A Montesarchio, circa mezz'ora di distanza in auto dal comune capoluogo, altra morte per suicidio. Stavolta ritrovato senza vita un 32enne della zona. L'uomo è stato trovato  questa notte, nella sua camera da letto con diverse ferite da arma da taglio alla gola. Il giovane, un ingegnere,  viveva in casa con i genitori che, sentito un rumore, hanno aperto la porta della stanza del figlio ritrovandolo in un lago di sangue.

I paramedici del 118 che sono accorsi sul posto hanno avvertito i carabinieri che indagano sul caso. L'ipotesi più accreditata al momento è che si tratti di un suicidio: accanto al letto, infatti, è stato ritrovato anche un coltello. Il corpo del ragazzo si trova attualmente nella sala morgue dell'ospedale Rummo di Benevento a disposizione del medico legale che dovrà effettuare la visita esterna del cadavere. Solo dopo si deciderà se procedere o meno all'autopsia.