Se l'è vista brutta un imprenditore di Salerno, per la precisione un ristoratore, che è stato brutalmente aggredito e poi rapinato proprio davanti al portone della sua abitazione, nella zona Est della città campana. Nella notte tra sabato e domenica, quando erano già passate le due del mattino, l'uomo stava rientrando in casa dopo una giornata di lavoro al ristorante. Giunto vicino al portone, all'improvviso dall'oscurità sono sbucate due persone, con il volto travisato da un casco integrale che li rendeva irriconoscibili: uno di questi ha colpito il ristoratore con il calcio della pistola in fronte, approfittando del fatto che l'uomo si è accasciato al suolo per il dolore per rubargli il portafogli con l'incasso giornaliero dell'attività commerciale, diverse migliaia di euro, prima di darsi alla fuga a bordo di uno scooter.

A trovare l'uomo per terra sono stati alcuni inquilini dello stabile in cui vive, che hanno immediatamente allertato i soccorritori del 118 e i carabinieri. L'imprenditore è stato trasportato in ospedale, dove ha ricevuto alcuni punti di sutura sulla ferita alla fronte, giudicata guaribile in una settimana. Al lavoro sul luogo dell'aggressione e della rapina sono invece giunti i militari dell'Arma del reparto di investigazioni scientifiche, che hanno rinvenuto il caricatore di una pistola giocattolo, quella che verosimilmente ha utilizzato uno dei rapinatori per colpire in testa il malcapitato. Tramite il caricatore, unico elemento attualmente nelle mani degli inquirenti, i carabinieri stanno cercano di risalire all'identità dei due aggressori.