Una brutta vicenda di molestie sessuali, ai danni di una ragazzina di soli 14 anni, arriva da Piedimonte Matese, nella provincia di Caserta. Come riporta Il Mattino, la madre ha accompagnato, lo scorso 5 ottobre, la 14enne a fare una visita ginecologica in ospedale: lì, la doccia fredda. Il responso del medico è stato inequivocabile: la ragazzina aveva subito violenze sessuali. La vittima, così, tra le lacrime, ha trovato il coraggio di raccontare alla madre delle attenzioni che le riservava il padre di una sua amichetta. La donna ha così accompagnato la 14enne a denunciare quanto accaduto ai carabinieri di Piedimonte Matese, che hanno subito fatto scattare le indagini.

Il presunto molestatore, un uomo di 40 anni insospettabile, padre di un'amica della ragazzina, che spesso accompagnava la 14enne a casa, è stato iscritto così nel registro degli indagati. L'attività investigativa è condotta dal pm Alessandro Milita della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e coordinata dal capo della procura stessa, Maria Antonietta Troncone. Per ora mancano prove schiaccianti che possano incastrare il 40enne – i militari dell'Arma hanno effettuato anche una perquisizione nella sua abitazione, non trovando niente di rilevante per le indagini – ma il racconto della ragazza sembra solido e attendibile. L'attività investigativa di procura e carabinieri continua per far luce sulla vicenda.