"Ciao Nadia". Un cartello scritto a mano, con un cuore e un saluto per Nadia Toffa, la conduttrice de Le Iene morta per cancro a 40 anni. È l'omaggio dei conducenti dell'Anm, l'azienda dei trasporti di Napoli, comparso su un autobus della linea più rappresentativa della città, la R2, quella per intenderci che parte dalla stazione Centrale e arriva fino a ridosso di piazza Plebiscito.

Il clamore e il cordoglio per la giovane vita spezzata attraversa oggi tutto il Paese e Napoli un po' di più: il sindaco Luigi de Magistris in un lungo messaggio ha spiegato: «Nadia amava molto Napoli,  ricorderò per sempre tutte le chiacchierate che ci siamo fatti, dalla politica alla magistratura, dall'ambiente alla cultura, dalla lotta per i diritti all'amore per la vita». E sarà napoletano anche il sacerdote che officerà le esequie: Don Maurizio Patriciello, parroco della Terra dei Fuochi che aveva conosciuto durante i reportage de Le Iene tra Napoli e Caserta sul fronte rifiuti.