Lo avrebbe ucciso un malore, mentre era con la moglie durante un'escursione. Inutili i soccorsi: si sarebbe sentito male all'improvviso, probabilmente a causa di un infarto che non gli ha lasciato scampo. È morto così Ciro Chiariello, giovane marmista della provincia di Napoli, durante quello che avrebbe dovuto essere uno dei suoi ricordi più belli: il viaggio di nozze con la moglie che aveva sposato da pochi giorni. La tragedia è avvenuta in Kenya, dove i due erano in vacanza. Stando a quanto emerso finora, i due avevano partecipato ad una escursione programmata e avevano deciso di fare un bagno per rinfrescarsi, Ciro, 40 anni, avrebbe accusato il malore pochi istanti dopo essere entrato in acqua.

Il ragazzo abitava nel rione Madonelle di Acerra, nell'area a nord di Napoli, si era sposato con Angela nel dicembre 2018 e negli ultimi tempi aveva trovato un lavoro in Svizzera. La notizia ha causato sconcerto tra gli amici e i parenti del ragazzo, i familiari si sono immediatamente organizzati per raggiungere il Kenya e per disporre il rientro della salma in Italia; le procedure appaiono però lunghe, potrebbero richiedere almeno due settimane. È stata organizzata una raccolta fondi per aiutare i parenti con le spese necessarie per il rientro della salma. Per chi volesse contribuire è stato messo a disposizione il codice iban della moglie.

"Siamo in contatto con la famiglia di Ciro Chiariello, con i cognati, le cognate – si legge sulla pagina Facebook della squadra di calcio Sporting Tigre Acerra – e così come suggeritoci anche da tanti amici nell'ondata social che da ieri ha investito d'affetto il ricordo di un bravo ragazzo, ci facciamo promotori di un atto di solidarietà. Col consenso dei familiari più stretti, considerato le ingenti spese che dovranno sostenere per far rientrare la salma dal Kenya, meta che i giovani sposi avevano scelto per trascorrere il viaggio di Nozze, da questo momento è a disposizione il CC della moglie, in modo che chi volesse potrà liberamente lasciare un contributo.

ANGELA TORNEO
IT24T0306950401100000005026″.

La moglie: "Grazie a tutti, ma basta inviare denaro"

Con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, la moglie di Ciro Chiariello, Angela, ci ha tenuto a ringraziare tutti, invitando però chiunque a smettere di inviare denaro all'iban preposto alla raccolta. "Ringrazio tutte le persone per la solidarietà dimostrata – scrive – vi chiedo cortesemente di non inviare più soldi all'iban. Le intenzioni iniziali erano altre ma la situazione sembra essere sfuggita di mano. Ringrazio tutti e vi prego di esserci vicini con la preghiera nel nostro dolore".