Ciro Ciardi
in foto: Ciro Ciardi

Ciro Ciardi, il barman di trentasei anni scomparso due giorni fa da Ercolano, è stato trovato morto. Una tragedia che ha scosso il Comune in provincia di Napoli, un rinvenimento che ha infranto ogni speranza dei suoi cari di poterlo riabbracciare. Secondo le informazioni apprese, il cadavere era all'interno di una campagna nei pressi di Villa Favorita. Sul posto i carabinieri che hanno svolto i rilievi scientifici. Pare che Ciro, che soffriva di problemi psichici, si sia tolto volontariamente la vita, allontanandosi da casa e compiendo il gesto estremo. Un disagio, quello di cui soffriva il trentaseienne, che si sarebbe aggravato a causa della situazione attuale in cui l'Italia e il Mondo stanno vivendo. Ciro, che nella vita faceva il barman, sempre a contatto con i clienti, era purtroppo rimasto senza lavoro.

Ciro Ciardi era scomparso due giorni fa da Ercolano

Presenti sul luogo del ritrovamento oltre agli uomini dell'Arma, anche gli agenti della polizia municipale e la sua famiglia. Ciro due giorni fa era uscito dalla sua abitazione in compagnia del suo cane al guinzaglio senza destare alcun sospetto, ma non è più rientrato. I familiari, non avendo sue notizie, preoccupati, ne hanno denunciato la scomparsa, rivolgendosi alle forze dell'ordine. Da lì l'identikit con la sua foto pubblicata e condivisa sui social network: giubotto blu, pantaloni verdi, scarpe nere e zaino. L'appello dei parenti ha fatto il giro del web, tanti gli utenti che hanno sperato che il trentaseienne sarebbe tornato presto a casa. Poi, nel pomeriggio di oggi, trascorsi due giorni dalla sua scomparsa, la tragica notizia del decesso.