Il premier Giuseppe Conte è arrivato a Napoli: il capo del governo ha una fitta agenda di impegni tutti napoletani che seguirà scrupolosamente e che lo impegnerà per mezza giornata, tutta "dedicata" ad appuntamenti nel capoluogo partenopeo. Il primo è avvenuto alla Apple Academy della Federico II che si trova a San Giovanni a Teduccio, nella periferia orientale di Napoli, dove il presidente del consiglio ha trovato tra le personalità ad attenderlo il rettore Gaetano Manfredi, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il prefetto Carmela Pagano e l’assessore alle startup della Regione Campania, Valeria Fascione.

"L'Italia è fiera di voi": queste le parole di Giuseppe Conte agli studenti della Apple Academy napoletana, che proprio oggi pomeriggio riceveranno il diploma. Alcuni di loro hanno anche avuto l'opportunità, irripetibile, di presentare il proprio lavoro al presidente del Consiglio, che ha sottolineato come la forza del Paese siano proprio "i giovani, occasione unica di ripartenza", e non solo italiani, ma anche stranieri "per un futuro di inclusione e contaminazione".

Visita anche alla Cisco Academy

Dopo la Apple Academy, è stata la volta del Cisco Digital Transformation Lab, inaugurato nel gennaio del 2018, che si trova sempre nel polo universitario della Federico II a San Giovanni a Teduccio. Il premier ha fatto visita ai giovani impegnati nella attività di formazione dell'Academy di Cisco ed è stato accolto dall’Amministratore Delegato di Cisco Italia Agostino Santoni, dal direttore del DIETI – Dipartimento di Ingegneria Elettronica e Tecnologie dell’Informazione – Giorgio Ventre e da Valeria Fascione, Assessore all’Innovazione, Start up e Internazionalizzazione della Regione Campania.

"Nel pomeriggio, incontro con gli operai della Whirlpool"

Un appello dei sindacati per il presidente del consiglio Giuseppe Conte è arrivato proprio durante la sua visita alla Apple Academy. La Cigl, la Cisl e la Uil chiedono infatti a Conte di incontrare gli operai della Whirlpool che rischiano di perdere in questi giorni il proprio lavoro. L'appuntamento è fuori agenda, ma Conte ha fatto sapere che "nel tardo pomeriggio incontrerò alcuni dei lavoratori della Whirlpool". Un impegno dell'ultimo minuto, per portare la propria solidarietà agli oltre quattrocento operai dello stabilimento partenopeo che rischiano il posto, e magari lasciare loro la promessa di impegno da parte del governo nei loro confronti. Oltre agli operai, il premier ha espresso la volontà di incontrare anche l'azienda: "Chiederemo loro se a Napoli hanno incontrato difficoltà che ci dovranno spiegare meglio" ha detto Conte.

"Il rilancio del Sud spetta ai meridionali"

Nel corso del convegno "Dal Sud per l'Italia: cultura, economia, innovazione. Quale futuro?" organizzato dalla Fondazione Salvatore, il presidente del Consiglio ha poi ribadito anche la volontà del governo di non voler assolutamente arretrare per il rilancio del Mezzogiorno, ma ha anche dichiarato che il riscatto del Sud deve passare attraverso i meridionali.