Cinquecento chili di frutta e verdura da buttare. Erano esposti per la vendita, ma in strada, senza nessuna protezione dai gas di scarico delle automobili e dagli agenti atmosferici: ormai erano contaminati e potenzialmente pericolosi, sono stati distrutti. Li hanno sequestrati gli agenti della Polizia Municipale di Napoli, durante un controllo agli esercizi commerciali nel mercato della Pignasecca, nel centro storico cittadini, e nelle zone immediatamente attigue. In campo poliziotti in borghese e in divisa dell'Unità Operativa Avvocata. Durante gli accertamenti sono state sanzionate violazioni per vendita di prodotti alimentari senza autorizzazioni e irregolarità nell'occupazione del suolo pubblico: c'era chi aveva utilizzato più spazio di quanto concesso ma anche chi aveva allestito bancali e vetrine senza alcun permesso, in modo totalmente abusivo. Nel corso dell'operazione è stato verificato anche il rispetto delle normative igieniche per quanto riguarda l'esposizione della merce; circa 500 chili di prodotti ortofrutticoli, esposti agli agenti inquinanti e quindi non più commestibili, sono stati sequestrati e sono stati completamente distrutti.

Ai commercianti irregolari sono state comminate sanzioni per un totale di circa 5mila euro. I controlli hanno interessato anche i venditori ambulanti abusivi: sono state sequestrate 117 borse contraffatte vendute sulle bancarelle che riportavano i marchi delle più importanti case di moda. Nei giorni scorsi un altro servizio, nelle stesse strade, aveva portato al sequestro di 140 chili di alimenti, tra frutta e prodotti ittici, che sono stati trovati in cattivo stato di conservazione e quindi pericolosi.