Restano ancora critiche le condizioni di Michele S., il giovane di 27 anni di Castellammare di Stabia che, nella notte tra l'11 e il 12 agosto, è stato investito da una motocicletta insieme alla moglie mentre attraversava le strisce pedonali. Il ragazzo ha riportato ferite alla testa molto gravi, dopo un primo ricovero all'ospedale di Vico Equense è stato trasportato al Cardarelli; ha già subìto due interventi chirurgici per rimuovere l'ematoma che si è formato in seguito all'incidente. Non destano invece preoccupazioni le condizioni di salute della fidanzata, che è ricoverata all'ospedale di Sorrento con un femore rotto.

I due sono originari del Napoletano, lui è di Castellammare di Stabia e lei di Gragnano, avrebbero dovuto sposarsi tra pochi giorni, il 26 agosto. L'incidente era avvenuto nei pressi dell'ospedale De Luca e Rossano di Vico Equense, in via Caccioppoli, intorno all'1.30. Secondo quanto ricostruito, la coppia stava attraversando la strada, sulle strisce pedonali, quando è arrivata una motocicletta di grossa cilindrata; il guidatore non avrebbe rallentato in prossimità dell'incrocio e avrebbe travolto il 27enne e la compagna, centrando lui in pieno. Dopo la seconda operazione, nel pomeriggio del 12 agosto, sarà necessario aspettare le 24 ore di rito per capire come il 27enne reagirà all'intervento.

Il giovane alla guida della moto è stato identificato. Si tratta di un ventenne del posto, che non aveva la patente per guidare una veicolo di quella cilindrata; è accusato di lesioni gravi. Le forze dell'ordine hanno acquisito per le indagini le telecamere di alcuni sistemi di videosorveglianza della zona.