Emergenza coronavirus, a Benevento ci sono 25 nuovi contagiati: si tratta di persone che si trovano all'interno di Villa Margherita, una clinica riabilitativa di contrada Piano Cappelle. Lo ha comunicato il sindaco di Benevento, Clemente Mastella. I 25 contagiati sono quattro persone di Benevento, quattordici della restante provincia sannita e altri sette provenienti da tutte le altre quattro province campane. I tamponi erano stati eseguiti nei giorni scorsi, dopo che un paziente che era stato trasferito all'ospedale Rummo di Benevento il 24 marzo scorso era risultato già positivo a sua volta.

La struttura è praticamente presidiata già da stamattina dalle forze dell'ordine, che hanno impedito l'acceso a chiunque non fosse il personale autorizzato. Poi, nel pomeriggio, le prime avvisagli: quando cioè i sindaci di San Giorgio del Sannio e Vitulano avevano emesso ordinanze di divieto di transito e di ingresso per i dipendenti della struttura e per i familiari dei pazienti nei rispettivi comuni. Dopo il tam-tam che ha iniziato a farsi sempre più forte, è stato Claudio Di Gioia, direttore sanitario di Villa Margherita, a comunicare uno "stato d'emergenza" e l'impossibilità di assicurare i servizi (le attività ambulatoriali lo erano già dal 23 marzo, ndr). Infine, in serata, è stata la stessa Villa Margherita a comunicare "la presenza di numerosi casi di pazienti e operatori positivi a Covid-19"

"Queste persone sono state poste in isolamento preventivo e sono state attivate, sin dal primo momento, tutte le procedure e le misure cautelative indicate dal ministero della Salute e dall'Oms", spiega Villa Margherita, "Da subito la struttura ha comunicato la situazione all'Asl di Benevento per coordinarsi e operare secondo le indicazioni del dipartimento di prevenzione. Tuttavia, la numerosità del personale che nei giorni scorsi ha presentato certificati medici di malattia o che da oggi deve essere collocato in quarantena, è tale da rendere necessario l'intervento di un supporto esterno".