3.878 CONDIVISIONI
Covid 19
22 Febbraio 2020
23:11

Covid-19, a Napoli polemica sulla maratona di domani: “Era meglio annullarla”

Domani a Napoli sono attesi migliaia di atleti da ogni parte del mondo per partecipare alla manifestazione partenopea ‘Napoli City half Marathon’. Il consigliere Nino Simeone a seguito dell’emergenza coronavirus che sta interessando il Nord Italia non è d’accordo e spiega: “Se ne poteva fare a meno”.
A cura di Alessia Rabbai
3.878 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"Oltre a sospendere le gite scolastiche fuori Regione ed aumentare i livelli igienico sanitari dei mezzi pubblici, si sarebbe dovuto sospendere anche la maratona di domani a Napoli" sono le parole del consigliere comunale Nino Simeone a seguito dei 60 casi accertati di coronavirus nel Nord Italia. Il governo pensa all'isolamento e alla limitazione degli spostamenti delle persone nelle aree colpite. Domani a Napoli sono attesi migliaia di atleti da ogni parte del mondo per partecipare alla manifestazione partenopea ‘Napoli City half Marathon', in programma per domenica 23 febbraio. Il consigliere non è d'accordo e spiega: "Se ne poteva fare a meno".

La maratona di Napoli domenica 23 febbraio

Quello del capoluogo campano è ormai diventato un appuntamento irrinunciabile per gli amanti della maratona e un evento che vede ogni anno la partecipazione di un numero sempre più alto di persone, atleti e ospiti. I partecipanti copriranno il tragitto dal lungomare al Castel dell'Ovo, dal Teatro San Carlo a Piazza del Plebiscito.

Rinviata la Mezza Maratona di Agrigento

Sono circa 7mila le persone attese domani a Napoli per la manifestazione sportiva che, a fronte dell'emergenza sul nuovo coronavirus, non è stata rinviata, come ad esempio, invece, è accaduto in Sicilia, con la 17esima edizione della Mezza Maratona della Concordia in programma domenica prossima 1 marzo ad Agrigento.

3.878 CONDIVISIONI
31852 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni