2.248 CONDIVISIONI
Covid 19
19 Marzo 2020
20:22

A Qualiano il sindaco vieta Lotto e Gratta e Vinci

A Qualiano, nella provincia di Napoli, durante questa emergenza Coronavirus, il sindaco Raffaele De Leonardis ha vietato giochi quali Lotto e Gratta e Vinci con una apposita ordinanza: “Spostarsi per queste cose non è necessario” ha dichiarato il primo cittadino di Qualiano. L’ordinanza è stata emanata con decorrenza immediata e fino al 25 marzo.
A cura di Valerio Papadia
2.248 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Con decorrenza immediata e fino al 25 marzo 2020, a causa dell'emergenza Coronavirus, a Qualiano, nella provincia di Napoli, sono vietati giochi quali il Lotto, Gratta e Vinci e assimilabili. Lo ha deciso, emanando una ordinanza apposita, il sindaco Raffaele De Leonardis: "Recarsi nelle rivendite per partecipare a giochi o estrazioni non rientra nelle fattispecie consentite per gli spostamenti" ha detto il primo cittadino di Qualiano. "Ribadito che, per le disposizioni nazionali e regionali, sono consentiti esclusivamente spostamenti temporanei e individuali, motivati da comprovate esigenze lavorative e/o situazioni di necessità" si legge ancora nell'ordinanza emanata dal sindaco De Leonardis.

"Ordino con decorrenza immediata e fino al 25 marzo 2020, la sospensione sul territorio comunale della vendita dei Gratta e Vinci cartacei e prodotti analoghi e assimilabili, all’interno dei locali in cui sono esercitate le attività di tabaccai e negli altri esercizi commerciali con analoghe abilitazioni e/o autorizzazioni; e invito a sospendere l’esercizio del gioco del lotto superenalotto, 10 e lotto e similari" continua ancora il sindaco di Qualiano. La necessità, come detto, è quella di ridurre gli spostamenti in città, per limitare e, si spera, per interrompere la diffusione del Covid-19.

"Dato atto che non rientrano nelle fattispecie consentite gli spostamenti per recarsi nelle rivendite di tabacchi per giocare il lotto, per comprare gratta e vinci e/o per giocare alle slot in genere. E oltretutto questi comportamenti si pongono in contrasto con la ratio delle disposizioni regolamentari adottate dal Comune di Qualiano e, altresì, siano particolarmente offensivi del senso comune, specie in questo frangente storico, caratterizzato da un’immanente gravissima emergenza sanitaria per tutta la popolazione nazionale".

2.248 CONDIVISIONI
31091 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni