Sospese le attività ambulatoriali nei distretti sanitari di base in Campania. L'avviso, diramato ai direttori generali delle Asl e per conoscenza al presidente della giunta regionale della Campania, stabilisce che "la sospensione delle attività ambulatoriali sia istituzionale che intramoenia è riferita anche ai distretti sanitari di base. Si conferma l'esclusione dalla disposizione delle prestazioni recanti motivi di urgenza, nonché di quelle di dialisi, di radioterapia, e di quelle oncologiche – chemioterapiche". Dopo lo stop delle attività ambulatoriali negli ospedali e nelle cliniche, arriva ora la sospensione anche nei distretti di base. Il motivo è sempre lo stesso: prepararsi al possibile aumento dei ricoveri a causa della pandemia globale da coronavirus. Nelle ultime ore le persone risultate positive al coronavirus sono aumentate di 145 unità: si tratta del dato più alto mai registrato finora in Campania. I contagi ammontano a 1454.

Coronavirus, De Luca proroga divieti fino a 14 aprile

Al contrario delle altre regioni in Italia, il presidente della Campania Vincenzo De Luca ha prorogato fino al 14 aprile 2020 le misure per il contenimento del coronavirus. Tutti in casa fino a dopo Pasqua, non si potrà uscire dalle proprie abitazioni, ‘residenza, domicilio o dimora nella quale ci si trovi' se non per motivi di lavoro, salute o necessità. Per il resto, valgono le stesse prescrizioni delle altre regioni. Non è quindi consentita l'attività sportiva, ludica o ricreativa all'aperto in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Chiunque venga trovato fuori dalla propria abitazione senza un motivo di reale necessità sarà denunciato per la violazione del decreto e multato.