In serata sono arrivati anche i risultati dei tamponi effettuati sulle persone a stretto contatto col terzo caso di coronavirus scoperto in Campania, un uomo di 50 anni residente nel centro di Napoli e di recente rientrato dalla Lombardia: i test sono risultati negativi, nessuna delle persone che erano state con lui a stretto contatto negli ultimi giorni risulta quindi contagiata; gli esami sono stati effettuati al Cotugno, la conferma del risultato negativo è stata diffusa dalla Regione Campania.

Nel pomeriggio un identico risultato era arrivato per gli altri due casi, una ragazza di 24 anni di Caserta da poco rientrata da Milano e una di 26 anni proveniente da Cremona che era tornata per qualche giorno a Montano Antilia, nel Cilento (Salerno). Già ieri sera era stata ricostruita la filiera di collegamenti ed erano stati effettuati i tamponi a familiari, parenti e amici dei tre pazienti, per verificare un eventuale contagio; i 23 test eseguiti avevano dato esito negativo e si attendeva l'esito degli accertamenti sulle persone a stretto contatto col terzo caso, che era stato scoperto in serata.

Nella conferenza stampa del pomeriggio di oggi, 27 febbraio, sono stati diffusi i dati aggiornati della Protezione Civile: al momento sono 650 i contagiati in Italia, ma sale anche il numero delle persone guarite: 45. La regione più colpita resta la Lombardia, con 403 casi, di cui 40 dimessi perché guariti e 14 morti. Il numero dei decessi complessivo è salito a 17. Le persone ricoverate sono 248, di queste 56 sono in Terapia Intensiva. Ad oggi sono stati somministrati oltre 12mila tamponi per effettuare i test.