214 CONDIVISIONI
Covid 19
10 Luglio 2020
9:57

Coronavirus in Campania, 2 positivi a Portici: sono conviventi

Due nuovi casi di Coronavirus sono stati riscontrati a Portici, cittadina della provincia di Napoli: si tratta di due conviventi, ora ricoverati all’ospedale Cotugno di Napoli. Ad annunciarlo è il sindaco Enzo Cuomo: “Sono oggettivamente stanco di continuare a ripetere e scrivere a tutti da 4 mesi e più di fare attenzione al rispetto delle regole”.
A cura di Valerio Papadia
214 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

L'emergenza Coronavirus sembra essere sotto controllo in Campania: nelle ultime 24 ore sono 5 i nuovi positivi, come comunicato dall'Unità di Crisi della Protezione Civile, di cui 4 nel focolaio che si è sviluppato in Irpinia. Per quanto riguarda la provincia di Napoli, non si segnalano cluster o focolai che possano destare preoccupazione, ma nelle ultime ore sono stati segnalati due casi a Portici: da quanto si apprende, si tratta di due persone che convivono nella stessa abitazione e che adesso sono ricoverate entrambe all'ospedale Cotugno di Napoli, Covid Center di riferimento in Campania.

A comunicarlo è stato il sindaco di Portici, Enzo Cuomo: "Stamattina ho avuto notizia ufficiale che 2 cittadini conviventi nella stessa abitazione e residenti a Portici sono stati ricoverati all'ospedale Cotugno perché entrambi positivi al tampone. Uno dei due avrebbe mostrato sintomi Covid mentre l'altra persona convivente è stata comunque ricoverata sebbene asintomatica. Sono oggettivamente stanco di continuare a ripetere e scrivere a tutti da 4 mesi e più di fare attenzione al rispetto delle regole, di avere pazienza nel sopportare le limitazioni, di adottare un codice auto-comportamentale perché ognuno di noi è responsabile per se stesso e per gli altri. Vi confido una certa preoccupazione – conclude il sindaco Cuomo -. Non stiamo interpretando bene questa fase 3, ci siamo lasciati andare un po' tutti, governo, istituzioni locali, forze dell'ordine e cittadini. Ribadisco che chi non capisce o finge di non capire queste elementari regole da rispettare e le relative preoccupazioni che esprimo o è scemo o fa lo scemo".

214 CONDIVISIONI
31613 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni