14.309 CONDIVISIONI
Coronavirus
20 Marzo 2020
16:51

Il Pascale e Ascierto querelano Striscia la Notizia per diffamazione

Il Pascale ha deciso di sporgere querela per diffamazione aggravata nei confronti di “Striscia la Notizia”, in seguito alla puntata in cui è stato riproposto il confronto medico-scientifico tra il professor Antonio Ascierto e il professor Massimiliano Galli. La Fondazione, nel comunicato, esprime anche gratitudine verso chi ha manifestato solidarietà al medico napoletano e chi combatte in prima linea per l’emergenza coronavirus.
A cura di Nico Falco
14.309 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

L'ospedale Pascale di Napoli ha deciso di sporgere querela per diffamazione aggravata nei confronti del conduttore, degli autori e del direttore responsabile di Striscia la Notizia, in seguito alla puntata andata in onda la sera del 17 marzo 2020, che conteneva un servizio sul confronto medico-scientifico avvenuto tra il professor Paolo Antonio Ascierto e il professor Massimo Galli durante la trasmissione "Carta Bianca" di Bianca Berlinguer. Il servizio di Striscia la Notizia aveva scatenato un modo di solidarietà verso il medico napoletano, su Facebook è stato creato un gruppo, "#iostoconascierto", che oggi conta oltre 75mila membri.

"L'Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione Pascale e il prof. Paolo Ascierto – si legge nel comunicato diffuso dalla Fondazione – esprimono innanzitutto la più viva gratitudine verso tutti coloro che in questi giorni hanno manifestato la loro solidarietà e vicinanza nei confronti del prof. Ascierto. Ringraziano profondamente tutti i medici e tutto il personale sanitario che con competenza, dedizione e spirito di sacrificio si dedicano e continueranno a dedicarsi encomiabilmente a fronteggiare l’emergenza in atto. Ritengono il servizio su richiamato di “Striscia la Notizia”, montato ad arte, gravemente lesivo dell’onore e della reputazione del prof. Paolo Ascierto e dell’Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione Pascale, oltre che del tutto inopportuno e inappropriato in relazione alla drammaticità del momento che si vive, denotando una mancanza assoluta di sensibilità, specie nei confronti dei medici impegnati in prima linea e di quanti, come il prof. Ascierto, sommessamente sperimentano trattamenti terapeutici e cure, peraltro con risultati positivi. Per tali motivi, la Direzione Generale dell’Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione Pascale e il prof. Paolo Ascierto hanno dato mandato all’avv. prof. Andrea R. Castaldo per sporgere querela per diffamazione aggravata nei confronti del conduttore della trasmissione, di quanti hanno curato il servizio e del Direttore Responsabile”.

Nelle scorse ore il professor Ascierto ha diffuso un videomesaggio con gli aggiornamenti sulle cure effettuate con il farmaco anti artrite che si sta utilizzando al Pascale per curare i sintomi della Covid-19: metà dei pazienti sottoposti a questo trattamento migliora, "dei 10 pazienti, tra cui 7 intubati e 3 con una grave insufficienza respiratoria in reparto, 5 hanno avuto un miglioramento, tra cui il paziente trattato sabato scorso, che ha mostrato un miglioramento importante alla Tac che potrebbe essere estubato e gli altri due stanno andando in questa direzione".

14.309 CONDIVISIONI
27074 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni