Scoperto a prendere il sole come se nulla fosse, in barba al decreto che prevedere una limitazione degli spostamenti per cercare di contenere la diffusione del coronavirus. La vicenda è accaduta ad Ischia, dove i carabinieri della sezione forestale della stazione di Casamicciola sono incappati durante il controllo del territorio in un 71enne del posto che si trovava lungo la spiaggia dei Maronti, a prendere il sole.

Quando però gli hanno chiesto cosa ci facesse là, l'uomo ha fatto vedere un modulo di autocertificazione nel quale dichiarava di essere fuori casa per "esigenze lavorative", e nel dettaglio di essere impiegato in una ditta che oer bar e ristoranti ripara i distributori automatici di snack. Questo, tuttavia, non ha convinto i carabinieri che si sono chiesti cosa ci facesse in spiaggia: a quel punto l'uomo ha spiegato che, visto che il bar dove avrebbe dovuto lavorare lo aveva trovato chiuso, aveva pensato di non "sprecare" la giornata, approfittando del bel tempo per godersi un po' di sole in tranquillità. Ma non è stato sufficiente ad evitare la denuncia: il 71enne adesso dovrà rispondere della denuncia per inosservanza dei provvedimenti dell'autorità e false dichiarazioni. Si tratta dell'ennesimo caso di persona scoperta ad infrangere il decreto urgente per contenere la diffusione del coronavirus: come spiegato nelle scorse ore dalla Prefettura di Napoli, sono oltre cinquemila i denunciati finora dalle forze dell'ordine nella sola Città Metropolitana di Napoli, oltre dieci volte il numero dei casi positivi al Covid-19 riscontrati finora nell'intera Regione Campania.