74 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Covid 19

Mancano i termoscanner: nave per Capri salpa con due ore di ritardo

Emergenza coronavirus, non si trovano i termoscanner e la nave per Capri non può partire senza controlli. Dopo quasi due ore, i termoscanner trovati in un ufficio: situazione di tensione al porto, dove la nave in partenza conteneva anche generi alimentari per i negozi di Capri, da consegnare dopo i due giorni di stop dovuti al fine settimana.
A cura di Giuseppe Cozzolino
74 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Caos al porto di Napoli questa mattina, a causa della mancanza dei termoscanner che servono a verificare la temperatura corporea dei passeggeri. La nave è rimasta così bloccata per oltre due ore, in attesa di recuperare gli strumenti, che erano rimasti in un ufficio, e finalmente è ripartita alla volta di Capri dove avrebbe dovuto portare anche merci destinate ai negozi dell'isola. La situazione ha generato caos soprattutto per le corse successive, visto che rispetto alle 5.35 la nave ha lasciato Calata di Porta di Massa soltanto alle 7.15, con quasi due ore di ritardo.

La situazione si era impantanata quando il comandante del traghetto ha bloccato la partenza, vista la mancanza di termoscanner con cui sottoporre ai controlli termici i passeggeri. Gli stessi hanno protestato, soprattutto perché in tanti dovevano raggiungere l'Isola Azzurra per motivi di lavoro. L'allarme è però scattato anche sull'isola per quanto riguarda l'arrivo delle merci: i sindaci di Capri e Anacapri, rispettivamente Marino Lembo ed Alessandro Scoppa, si erano infatti allertati per capire cosa stesse accadendo, visto che la nave doveva portare anche i rifornimenti ai negozi dopo due giorni di stop. Lembo e Scoppa hanno inviato così una nota di protesta a Prefettura di Napoli, Regione Campania, Protezione Civile ed Asl Napoli 1 Centro, con la preoccupazione che i negozi di Capri potessero restare vuoti. Poi, per fortuna, la situazione si è sbloccata, anche se dopo quasi due ore: i termoscanner sono stati ritrovati all'interno di un ufficio del molo Beverello, dove erano stati riposti per il fine settimana. E così, alle 7.15 è arrivato il via libera, una volta eseguiti i controlli, per la partenza verso Capri.

74 CONDIVISIONI
32813 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views