Martedì prossimo, 31 marzo, verrà consegnata la Tac all'ospedale da campo in via di allestimento per l'emergenza coronavirus davanti all'Ospedale Del Mare di Ponticelli, nell'area est di Napoli. I lavori, secondo le tabelle, procederanno a tempo record: oggi, 26 marzo, è stata completata la prima piastra di cemento per la costruzione dell'ospedale da campo, che servirà per montare i moduli per la struttura sanitaria specifica per il Covid-19 che potrà ospitare complessivamente 72 posti letto completamente attrezzati di Terapia Intensiva.

Nei prossimi giorni i lavori proseguiranno con la creazione delle altre due piastre di cemento, che saranno sopra le strutture in ferro per garantire la piena stabilità del terreno. Entro domenica, riferisce il direttore generale dell'Asl Napoli 1, Ciro Verdoliva, la base sarà completata e si potrà quindi posizionare il prefabbricato con la Tac, che arriverà a Ponticelli due giorni dopo, martedì 31 marzo. Nei giorni successivi, tra il 2 e il 3 aprile, arriveranno infine i moduli che serviranno ad allestire i primi 48 posti letto. Il reparto di degenza Covid-19 aperto ieri, 25 marzo, al Loreto Mare è in piena attività, sei dei posti letto sono già stati occupati.

La prerogativa ora resta aumentare i posti di degenza di Terapia Intensiva e sub-intensiva, per reggere quando ci sarà il picco di contagi che potrebbe far salire sensibilmente il numero di ricoverati. L'Unità di Crisi della Regione Campania fa sapere che oggi sono arrivate 35.840 mascherine, che si aggiungono alle 35.720 della mattinata, per un totale in un solo giorno di 71.560 mascherine; sono state consegnate inoltre 2.100 tute protettive. Di questi giorni, però, anche la questione sollevata da un primario dell'Ospedale del Mare: le mascherine che sono state finora consegnate non sono adeguate e non garantiscono la protezione degli operatori sanitari.