Una fabbrica di saponi e detersivi che aveva riconvertito la produzione per approfittare dell'emergenza Coronavirus e produrre spray igienizzante per le mani in maniera del tutto abusiva e illegale e, per questo, anche pericolosa per la salute dei consumatori. È la scoperta effettuata dai militari della Guardia di Finanza a Frattamaggiore, nella provincia di Napoli. Gli uomini del Comando Provinciale di Napoli, impegnati in controlli sul territorio, hanno scoperto 773 confezioni di spray igienizzante per le mani in una profumeria di Arzano, nella provincia partenopea. Così, gli uomini del Gruppo Tutela Mercato Beni e Servizi del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria, grazie all'analisi della documentazione contabile sono riusciti a ricostruire l'intera rete di vendita, riuscendo a scoprire la fabbrica abusiva di Frattamaggiore.

I militari delle Fiamme Gialle hanno così ispezionato la fabbrica di saponi e detersivi, rinvenendo e sequestrando altri 1.500 litri di liquido igienizzante che sarebbe servito a confezionare 20mila falconi. Contestualmente all'ispezione, i finanzieri hanno sequestrato anche migliaia di etichette, che sarebbero state apposte sulle confezioni, che riportavano diciture ingannevoli. Le titolari della fabbrica di Frattamaggiore e della profumeria di Arzano sono state denunciate per frode nell'esercizio del commercio e adesso rischiano fino a due anni di reclusione o una multa di 2.065 euro. Sono molti, in questa emergenza Covid-19, i controlli delle forze dell'ordine contro gli esercizi commerciali che speculano sulle paure delle persone, mettendo in vendita prodotti di prima necessità come mascherine protettive o gel igienizzanti abusivi o a prezzi fraudolenti.