immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Non hanno rinunciato ai festeggiamenti per un compleanno di 50 anni, nonostante l'emergenza Coronavirus e nonostante il nuovo Dpcm del governo, per impedire la diffusione del virus, impedisca ancora più chiaramente gli assembramenti, limiti le uscite e imponga una distanza interpersonale di almeno un metro. Ad Acerra, nella provincia di Napoli, ci hanno pensato i vigili urbani a far rispettare le regole: in un locale della città, infatti, nonostante l'emergenza, erano stipate decine e decine di persone per, come detto, augurare buon compleanno al festeggiato, che compiva 50 anni. Gli agenti della Polizia Municipale hanno fatto irruzione nel locale, mettendo fine alla festa e denunciando il proprietario dell'esercizio commerciale alla competente Autorità Giudiziaria.

Ancora nella provincia di Napoli, sempre per contravvenzioni al nuovo Dpcm, i carabinieri hanno invece denunciato due gestori di altrettanti esercizi commerciali. A Giugliano in Campania è stato denunciato un 40enne che, all'interno della sua sala giochi, ospitava clienti senza rispettare la distanza interpersonale di un metro. Stessa cosa a Melito, dove invece è stato denunciato un uomo di 45 anni. A Napoli, precisamente alla Stazione Centrale, gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno invece fermato un venditore abusivo che, tra la sua merce, metteva in vendita mascherine totalmente inadeguate a proteggersi dal contagio: erano infatti poco più che una garza a protezione della bocca e della parte inferiore del volto.