napoli
tot. contagiati 92.472
28 marzo 3.651
tot. guariti 12.384
28 marzo 1.434
tot. deceduti 10.023
28 marzo 889

Coronavirus Napoli, da domani bisogna sanificare 110 scuole con 20 operai Napoliservizi

Il Comune ha incaricato la società partecipata NapoliServizi di effettuare la sanificazione in 110 istituti comunali (materne, asili nido e elementari) in tutta la città. In campo una squadra di 20 unità, tra addetti alla sanificazione e operai. Saranno usate pompe nebulizzanti. La procedura potrebbe essere estesa la prossima settimana agli uffici pubblici.

Al via da domani la disinfezione straordinaria delle scuole pubbliche a Napoli disposta dal Comune per fronteggiare il rischio Coronavirus. Il Municipio ha incaricato la sua società partecipata NapoliServizi: sarà data priorità alle scuole comunali: asili nido, materne ed elementari. Saranno sanificati circa 110 istituti, nell'arco di 4 giorni, da giovedì a domenica compresa, distribuiti in tutta la città. NapoliServizi metterà in campo una squadra di 20 persone, tra operai specializzati nella disinfezione e altri operai che effettueranno, in una fase successiva, il riassetto delle scuole. Vertice in Comune stasera con i dirigenti della società, che indicheranno il cronoprogramma degli istituti dove si interverrà. Non è escluso che la prossima settimana alla NapoliServizi possano essere affidate anche le disinfezioni degli uffici pubblici comunali.

Che significa sanificare una scuola?

Gli addetti della NapoliServizi effettueranno nelle scuole la disinfezione, ossia un trattamento contro batteri e virus. I locali scolastici saranno trattati quindi con prodotti specifici di presidio medico-chirurgico, attraverso pompe a palla che emetteranno un gettito nebulizzato a bassa pressione, sottoforma di goccioline. Dopo questa fase, una volta che il prodotto sarà evaporato, generalmente nel giro di un'ora, ci sarà una seconda fase nella quale passeranno altri operatori NapoliServizi per il riassetto del mobilio e delle suppellettili e per eliminare eventuali macchie di alone che i prodotti nebulizzati potrebbero lasciare, ma che sono del tutto innocue.

La macchina dell'emergenza per le scuole

Il Comune ha dato priorità di intervento ad agire su 104 istituti, ma potrebbero aggiungersene altri, per circa 110 scuole. NapoliServizi interverrà con i propri operatori e ha messo a disposizione una squadra di 20 addetti. Oggi si sono tenute le riunioni operative a Palazzo San Giacomo e in azienda. Gli addetti lavoreranno su più turni, anche oltre il proprio orario di lavoro. Le scuole dovranno garantire l'apertura straordinaria scolastica. Se si dovessero verificare dei ritardi, potrebbero essere emessi provvedimenti di proroga di chiusura per singole scuole per completare la sanificazione.

La seconda fase per gli uffici comunali

Al Comune si sta valutando anche la possibilità di estendere l'attività di sanificazione della NapoliServizi agli uffici comunali e alle Municipalità a partire dalla prossima settimana, quando sarà finito il lavoro sulle scuole. Tra le altre ipotesi al vaglio, quella di mini-affidamenti a ditte esterne o di una collaborazione con l'Asl Napoli 1.

De Luca: "Scuole chiuse a Napoli? Noi già sanificato quelle seggio elettorale"

"Le scuole chiuse a Napoli? Va bene – commenta il governatore della Campania, Vincenzo De Lucase si fa la sanificazione, ma purché si faccia. Noi abbiamo già provveduto ieri, nelle scuole che avevano ospitato i seggi elettorali per le suppletive, a fare la sanificazione. Quelle scuole sono già state risanate. Bisogna comunque concordare le misure, altrimenti scattano fenomeni imitativi".

CONTINUA A LEGGERE SU FANPAGE.IT

Coronavirus, da NapoliServizi spesa e farmaci a casa per i poveri e mascherine nei centri anziani
Coronavirus Napoli, 2 idranti della Polizia usati per sanificare le strade
Pagamento pensioni alle Poste: a Napoli inferno, altro che distanza per Coronavirus
Coronavirus Napoli, falsi annunci di controlli di polizia nei condomini: è una truffa
Coronavirus, i detenuti di Poggioreale vogliono aiutare nella lotta al Covid-19
Coronavirus Napoli, azienda cinese dona 5 ventilatori all'Ospedale del Mare
Ariano Irpino, la disperazione del nonno del bimbo morto a Matera: 'Portatemi da Diego'
Farmaco per il coronavirus, migliorano 20 pazienti: 5 potrebbero essere dimessi a breve
Coronavirus, a Napoli da domani medici a casa per fare i tamponi. In Campania 2.000 al giorno