La paura del coronavirus arriva anche a Salerno, dove un ristornate di cucina cinese e giapponese ha deciso di sospendere le proprie attività "fino a data da destinarsi". Una scelta dettata esclusivamente dalla "situazione sanitaria attuale", e dunque per "dare un contributo alla comunità e tutelare la salute di tutti". Lo ha comunicato lo stesso ristorante, "La Nuova Muraglia", che si trova nel quartiere del Torrione di Salerno, ed è molto conosciuto proprio per essere il punto di riferimento di quanti sono amanti della cucina dell'Estremo Oriente ed in particolare quella cinese e giapponese.

La chiusura del ristorante è stata condizionata probabilmente anche all'isteria collettiva che abbina il coronavirus alla Cina tout court, essendo la regione di Wuhan quella dove sono stati registrati i primi casi e quella dalla quale il virus è partito per poi diffondersi a macchia di leopardo. Una decisione, quella di chiudere il ristorante salernitano, che dunque potrebbe essere dettata anche dal fatto che le persone spaventate dal virus stanno in questo periodo evitando i luoghi particolarmente affollati. I cartelli di chiusura del ristorante sono apparsi da ieri, lunedì 24 febbraio, sulla saracinesca abbassata del ristorante, per poi essere pubblicati anche sui canali social del locale. Questo il messaggio diffuso dai gestori de "La Nuova Muraglia":

"Avviso. In merito alla situazione sanitaria attuale, il nostro esercizio, per dare un contributo alla comunità e tutelare la salute di tutti, ha deciso di sospendere le attività dalla data odierna fino a data da destinarsi. Vi ringraziamo in anticipo per la comprensione. A presto".