Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Minacce, ingiurie, continue percosse per estorcere soldi, costretta a vivere rinchiusa in una stanza. Un 36enne di Gragnano, Napoli, è stato arrestato per maltrattamenti nei confronti della madre. A denunciarlo è stato proprio la vittima, che ha raccontato diversi episodi di violenza avvenuti lo scorso anno. Obiettivo del figlio, hanno ricostruito le forze dell'ordine, era avere i soldi per comprarsi la droga.

I carabinieri della Stazione di Gragnano, si legge nel comunicato dei militari, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Torre Annunziata a carico di un 36enne del luogo, già noto alle forze dell'ordine e già sottoposto alla libertà vigilata con obbligo di permanenza in casa dalle 20.00 alle 08.00. L’uomo dovrà rispondere della accuse di maltrattamenti in famiglia, estorsione e danneggiamento ai danni della madre 63enne. L’ordinanza è stata decisa dopo ripetute denunce presentate dalla vittima.  In alcuni casi, riferiscono i militari, l'uomo aveva anche rubato oggetti e alimenti dalla casa dove viveva insieme con la madre per provare a procurarsi i soldi necessari per l'acquisto della droga. L'arrestato è stato accompagnato in carcere a Poggioreale.