NAPOLI – La pizza romana "migliore" di quella napoletana. E' la provocazione di Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, che al cospetto di Gino Sorbillo ed Enzo Coccia, storici maestri pizzaiolo. Il patron azzurro è intervenuto durante la cena di Natale del Napoli a Villa D'Angelo, dove c'era anche lo stesso Sorbillo, che ha anche pubblicato un breve video sul proprio profilo Facebook.

"Io amo la pizza croccantissima", ha spiegato De Laurentiis, che ha poi scherzato: "Ho scoperto che nella provincia di Napoli vi stanno fregando, ho visto che qualcuno scrive sui propri negozi ‘pizza romana', io dicevo di scrivere invece pizza napoletana..", ha aggiunto ancora il patron del Calcio Napoli. Il motivo della sua "preferenza" per la pizza romana è dovuta proprio al suo essere "croccante", cosa che la differenzia da quella napoletana, che invece è morbida. Lo stesso Gino Sorbillo ha poi spiegato che, proprio per il suo essere croccante, la pizza romana non può essere piegata a libretto o a portafoglio proprio perché il suo essere "croccante" la porterebbe a rompersi, a differenza appunto di quella napoletana. Ma non è bastato a far cambiare idea al presidente del Napoli, che ha spiegato che a suo avviso gli ingredienti vadano messi dopo la cottura degli impasti e che proprio con le pizze croccanti accoglie spesso i propri ospiti. "Ad ognuno la sua pizza", ha poi scherzato Enzo Coccia, con un sibillino "per fortuna" da parte di Gino Sorbillo.