NAPOLI – Non si placa la polemica, ormai perpetua, tra il sindaco Luigi de Magistris e il Ministro dell'Interno Matteo Salvini. Terreno dello scontro, ancora una volta, la questione dei migranti. Il primo cittadino partenopeo, infatti, si è detto disponibile ad aprire il porto di Napoli alla Sea Watch, la nave che era bloccata nel Mediterraneo con 32 migranti a bordo. "Contrariamente a quello che dice il Governo noi metteremo in campo un'azione di salvataggio e la faremo entrare in porto. Sarò il primo a guidare le azioni di salvataggio" ha dichiarato il sindaco de Magistris nel corso di una intervista a Radio Crc. Il primo cittadino partenopeo si era fortemente opposto all'applicazione del "dl sicurezza". "I governanti lucrano politicamente facendo credere alle persone che l'infelicità dei Paesi occidentali sia dovuta alla gente e ai bambini che stanno morendo in mezzo al mare" aveva detto de Magistris.

La replica di Matteo Salvini

Quasi immediata la replica del vicepremier Matteo Salvini: "I porti italiani sono chiusi, abbiamo accolto già troppi finti profughi, abbiamo arricchito già troppi scafisti! I sindaci di sinistra pensino ai loro cittadini in difficoltà, non ai clandestini" ha detto il Ministro dell'Interno.