immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Un giovane di 17 anni è stato accoltellato alla gamba per aver difeso delle amiche dalle molestie dell'aggressore, che aveva rivolto alle ragazze apprezzamenti pesanti e offensivi. Il responsabile è stato identificato dalle forze dell'ordine poche ore dopo, grazie ai sistemi di videosorveglianza e agli elementi raccolti sui social network, ed è stato denunciato per lesioni; la vittima, medicata in ospedale, non è in pericolo: ne avrà per 10 giorni, la lama non è entrata in profondità.

L'aggressione è avvenuta nel pomeriggio di oggi, 13 luglio, in piazzale Tecchio, nel centro di Fuorigrotta, a Napoli. I ragazzi, stando a quanto ricostruito dai carabinieri della stazione Fuorigrotta che si sono occupati delle indagini, intorno alle 17 erano nei pressi della stazione Mostra della Cumana. La vittima, che abita a Giugliano, in provincia di Napoli, era con delle amiche quando si è avvicinato l'altro 17enne, residente nel quartiere. Sono partiti quindi gli apprezzamenti volgari scatenando prima la reazione delle ragazze e subito dopo quella dell'amico che era con loro, che si è fatto avanti chiedendo al nuovo arrivato di smetterla.

E a quel punto è nata la discussione che si è conclusa nel sangue. Il giovane ha tirato fuori il coltello e ha sferrato un fendente contro il ragazzo, colpendolo alla coscia sinistra, e si è rapidamente allontanato. Il giovane è stato accompagnato al Pronto Soccorso dell'ospedale San Paolo, dove è stato medicato e dimesso con prognosi di 10 giorni. Nel frattempo i carabinieri di Fuorigrotta hanno ascoltato i giovani coinvolti ottenendo delle sommarie informazioni sull'aggressore, che la vittima e le ragazze conoscevano di vista perché avevano delle amicizie in comune. Sono stati recuperati i nastri della videosorveglianza pubblica dell'area e, tramite i social network, i militari hanno accertato l'identità del 17enne, rintracciato nella sua abitazione e denunciato.