48 CONDIVISIONI

Digital Music Forum Napoli: Anastasio ed esperti del settore spiegano dove sta andando la musica

Si terrà lunedì 19 maggio presso il Complesso dei Santi Marcellino e Festo dell’Università Federico II la nuova edizione del Digital Music Forum, l’appuntamento in cui da anni gli addetti del settore parleranno di quali sono i cambiamenti principali dell’industria discografica e che quest’anno vedranno come ospite d’eccezione Anastasio.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Redazione Napoli
48 CONDIVISIONI
Immagine

L'industria musicale è tornata a crescere molto in questi ultimi anni sia a livello internazionale che italiano, anche grazie ad alcune novità – che novità non sono più neanche molto – come ad esempio la crescita esponenziale dello streaming che ha portato verso nuove strade, dando una via d'uscita a un'economia stagnante che così, invece, ha ripreso forza e a crescere costantemente, come avvenuto anche quest'anno, incrementando del 9,7%. I cambiamenti all'interno del mercato, appunto, ma anche nuove dinamiche di promozione e appunto la fruizione diversificata hanno creato un enorme cambiamento che, come da quattro anni a questa parte, saranno discussi nell'ambito del Digital Music Forum di Napoli, in programma lunedì 20 maggio a partire dalle 9.45, nel Complesso dei Santi Marcellino e Festo dell'Università Federico II. Un appuntamento fisso quello partenopeo che vedrà addetti del settore spiegare cosa sta avvenendo in questo mondo esteso e complicato e che sarà inaugurato dai saluti istituzionali dell’On.le Sottosegretario MIBAC Gianluca Vacca, dell’On.le Presidente Commissione Cultura Camera dei Deputati Luigi Gallo, di Arturo De Vivo, Prorettore dell’Università e di Antonio Bottiglieri, Presidente SCABEC.

Chi interverrà al Digital Music Forum

A prendere la parola, però, dopo le istituzioni, per questo appuntamento intitolato "La musica in Italia, nuove forme di creazione e fruizione. Strumento di valorizzazione dei beni culturali materiali ed immateriali" sarà chi vive quotidianamente questi cambiamento e chi ha potuto vivere le varie anime del mercato. ne conosce bene le dinamiche, ad esempio, Enzo Mazza (CeO FIMI), Ferdinando Tozzi (Avvocato esperto di Diritto D'autore), Lino Prencipe (Director Digital & Business Development Sony Music Italia), Alfredo Clarizia (Legal & Business Affairs Director Sony Music Italia), Enrico Pugni (Head of Digital, Consumer Strategy & Content Development Warner Music Italy), Antonio Imbimbo (Responsabile Music & Games TIM), ma della partita saranno anche Laura Valente (Presidente Fondazione Donnaregina per le Arti – Museo Madre) e Stefano Consiglio (Direttore del Dipartimento di Scienze Sociali – Università degli Studi di Napoli Federico II). Sarà coinvolto anche Lello Savonardo (Coordinatore scientifico dell’Osservatorio Giovani (OTG) e docente di Comunicazione e culture giovanili – Università degli Studi di Napoli Federico II).

Anastasio ospite d'eccezione

Anche quest'anno oltre agli esperti del settore toccherà a chi si confronta quotidianamente con tutte le opportunità e le difficoltà del mercato e gioca mettendoci sempre la faccia, ovvero un cantante. Il 2018 è stato segnato anche dalla vittoria di X Factor di Anastasio che è l'ospite d'eccezione di questa edizione, protagonista, quindi, nella sua Regione (il cantante è di Meta di Sorrento) che potrà raccontare anche vari aspetti, compreso il mondo del talent. Il cantante, che è stato anche studente di Agraria alla Federico II, chiuderà l'incontro dialogando proprio col prof Savonardo.

48 CONDIVISIONI
La lettera della mamma di Giogiò Cutolo a Sanremo 2024: “Vivi ancora, la musica ti ha reso eterno”
La lettera della mamma di Giogiò Cutolo a Sanremo 2024: “Vivi ancora, la musica ti ha reso eterno”
"Qui vietata la musica di Rita De Crescenzo": il cartello nel centro per bambini a Napoli
"Qui vietata la musica di Rita De Crescenzo": il cartello nel centro per bambini a Napoli
Capodanno Cinese 2024 a Napoli, da domani le celebrazioni per l'anno del Drago
Capodanno Cinese 2024 a Napoli, da domani le celebrazioni per l'anno del Drago
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views