"Resto anonimo, non voglio pubblicità". Dunque non conosciamo e non sapremo il nome del benefattore che qualche ora fa ha donato una tonnellata (mille chili) di banane da mettere nelle spese per i poveri in diffusione nei quartieri di Scampia, Afragola e Cardito. La frutta è di Chiquita Italia, una delle più grandi aziende di settore al mondo, ma il distributore è voluto rimanere anonimo. Ad occuparsi delle consegne saranno due corrieri d'eccezione: il noto judoka Gianni Maddaloni e Claudio Ferrara, dell'Associazione Nazionale per la Legalità"Senza Bavaglio". "La beneficenza è sostanza, – ha detto il benefattore – non dovete ringraziare noi ma Dio e la Madonna che ci dando la forza di lavorare e aiutare chi ne ha più bisogno".

Il gesto di solidarietà, che non resterà isolato, consentirà alle parrocchie di Cardito e Afragola di inserire nei pacchi del cibo anche le banane, alimento fondamentale per la crescita dei bambini. Sappiamo infatti che la banana ha proprietà energetiche considerevoli e contiene oligoelementi importanti per la crescita dei bambini.  "Non sappiano chi ringraziare, – hanno detto Maddaloni e Ferrara – ci è stato risposto che il benefattore non voleva pubblicità, che la sua gioia è sapere di aver dato una mano". Un grazie per la generosità e l'altruismo è giunto dai sindaci di Afragola e Cardito, Claudio Grillo e Giuseppe Cirillo.

Sono comunque tanti i gesti di solidarietà che in questi difficili mesi di chiusura di negozi e fabbriche i giornali e i social hanno raccontato. Dalle ceste di pane lasciate dai panettieri a disposizione di chi non ha la possibilità di acquistarlo alle tante donazioni per le "spese sospese", destinate a coloro che causa crisi Covid-19 hanno perso anche la possibilità di poter acquistare il necessario per mettere il piatto a tavola.