Pochi secondi in cui appare in video, eppure sono bastati a commuovere il web e, si spera, a veicolare l'importante messaggio, anche se viene da una bambina piccola (o forse proprio per questo). Un appello, una chiamata all'azione quella lanciata via social dalla piccola Aurora, bimba partenopea ricoverata all'ospedale Santobono-Pausilipon di Napoli, nosocomio pediatrico della città. Un video che, in poco tempo, ha fatto il giro della rete, generando centinaia di commenti e condivisioni. "All'ospedale Pausilipon serve molto sangue per tutti i bambini ricoverati – spiega semplicemente Aurora -. Venite qui a donare e se volete informazioni chiamate mia madre". L'appello della bambina è stato condiviso anche da volti noti, come il conduttore radiofonico napoletano Gianni Simioli.

Aurora, come molti altri bambini, purtroppo, è ricoverata in un reparto del Santobono-Pausilipon dedicato a piccoli pazienti affetti da malattie che necessitano di continue trasfusioni e di molto sangue. Dopo il successo riscosso dall'appello della bambina, l'ospedale pediatrico partenopeo ha ribadito che nel nosocomio è possibile donare il sangue dal lunedì al sabato, dalle 7.30 alle 12.30.

La storia di Aurora, e dei tanti bambini come lei, ricorda quella di Diana, 6 anni, napoletana, affetta da una rara malattia, l'aplasia midollare, per la quale necessita di un trapianto di midollo osseo. Anche per lei sono stati diffusi tanti appelli ai donatori, affinché si sottoponessero al tampone salivare per scoprire o meno la compatibilità.