Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Assolto dalle accuse: il gup del Tribunale del Riesame di Salerno ha disposto l'archiviazione del procedimento nei confronti di un uomo di 50 anni di Eboli, accusato di molestie sessuali nei confronti di una minorenne, una ragazza di 17 anni, residente a Campagna. L'uomo avrebbe approfittato di un disagio mentale del quale soffre la ragazza per circuirla e approfittare sessualmente di lei; per il magistrato, invece, la ragazza era consenziente e, nonostante il disagio mentale, "in grado di autodeterminarsi". Il 50enne è stato arrestato due volte, scontando anche qualche giorno di carcere, ma adesso è stato prosciolto da tutte le accuse.

I fatti risalgono al 2018 e sono avvenuti soltanto via web. Il 50enne ha cominciato una "relazione" via Internet con la 17enne, la quale gli inviava foto osé. Sono stati i genitori della ragazza a scoprire quanto stava accadendo, dopo aver trovato le foto incriminate sul cellulare delle figlia, denunciando così alle forze dell'ordine e permettendo il primo arresto del 50enne. I contatti tra l'uomo e la minorenne sono avvenuti soltanto sul web e, secondo quanto determinato dal Tribunale del Riesame, la ragazzina non soltanto era consenziente, ma consapevole dei contenuti hot che inviava all'uomo.