Angela Russo, candidata a sindaco di Casoria col centrodestra alle prossime elezioni comunali, in una coalizione che raggruppa Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e Udc, in un post su Facebook ha denunciato di essere stata insultata dai supporter dell'avversario Raffaele Bene, sostenuto da un vasto cartello di liste che fanno riferimento a Campania Libera (che fa riferimento a Tommaso Casillo). Ecco cosa spiega l'avvocatessa, già candidata al Senato alle ultime politiche con Forza Italia  nel collegio Chiaia e al momento assessore alla Prima municipalità (Chiaia-Posillipo). I commenti sono di tipo sessista: "Le femmine devono stare a casa a fare la pasta e fagioli" o vagamente minacciosi: "Donna avvisata mezza salvata". Tanto basta per infiammare la campagna elettorale in uno dei comuni più popolosi (e ambiti) dell'hinterland Nord di Napoli. La risposta della candidata non si fa attendere:

Amici, questa mattina sono molto amareggiata; ieri Raffaele Bene mi ha attaccato con un post violento, ed ecco cosa ha scatenato: leggete i commenti dei suoi supporter. Secondo voi Casoria merita questo? Una donna che si mette in gioco per la propria città merita questi insulti?
Perché questi commenti non sono stati oscurati? Amici, oggi ho bisogno di sentire forte il vostro sostegno.