Era l'ultimo tassello del centro sinistra che mancava all'appello: Italia Viva ha sciolto in serata le riserve e sosterrà la candidatura di Sandro Ruotolo alle elezioni suppletive per il Senato a Napoli del prossimo 23 febbraio. La decisione in seno alla compagine renziana è arrivata dopo un lungo confronto interno tra le diverse anime di Italia Viva a Napoli ed in Campania. Ma i renziani avvertono: "Continueremo a criticare Luigi De Magistris"

Migliore: "Ruotolo estraneo all'esperienza di governo di De Magistris"

Ci sarà dunque anche Italia Viva a sostegno di Sandro Ruotolo, il candidato venuto fuori dall'accordo tra Partito Democratico e Dema. Il giornalista, come anticipato da Fanpage.it, era stato proposto dai dirigenti del Pd agli emissari del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris in un incontro tenutosi alla fine della scorsa settimana a Roma. Dopo il sostegno di Articolo 1 e Sinistra Italiana, per completare la nuova coalizione di centro sinistra in salsa napoletana mancava il sostegno dei renziani. L'ok è arrivato dopo una lunga discussione tra le diverse anime di Italia Viva con la ex senatrice Graziella Pagano a tirare le fila di chi non avrebbe voluto un accordo con Pd e DemA su un nome considerato troppo vicino al Sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Contattato da Fanpage.it in serata, il deputato Gennaro Migliore, coordinatore di Italia Viva in Campania spiega la scelta: "Sosterremo Sandro Ruotolo alle elezioni suppletive, un nome di alto profilo che consideriamo estraneo all'esperienza di governo di De Magistris. L'accordo per le suppletive per noi non comporterà in alcun modo un cambio di atteggiamento nei confronti di De Magistris e della sua esperienza amministrativa che continueremo a contrastare e criticare" sottolinea Migliore.

Il centro sinistra ricompattato alla prove delle urne

Nel pomeriggio a Sandro Ruotolo era arrivato anche l'endorsment di Vincenzo De Luca, governatore della Campania, che aveva espresso parole di elogio e sostegno per il candidato unitario del centro sinistra. Con il via libera anche del partito di Matteo Renzi,  la nuova coalizione di centro sinistra è ricompattata ed il prossimo 23 febbraio si presenterà agli elettori del collegio uninominale del Senato, Napoli 7 che comprende la zona collinare della città, la periferia Nord e la periferia Est. Un test che dirà moltissimo rispetto alla possibilità di riproposizione dell'alleanza anche alle elezioni regionali del maggio prossimo ed alle elezioni comunali di Napoli del 2021, con un occhio al Movimento 5 Stelle, a cui il Partito Democratico e gli arancioni vorrebbero allargare la coalizione già dalle prossime elezioni regionali. A contendere il seggio al Senato a Sandro Ruotolo ci sarà il candidato del centro destra, il consigliere comunale Salvatore Gunagi, il candidato del Movimento 5 Stelle, Luigi Napolitano, il candidato di Potere al Popolo Geppino Aragno e il candidato indipendente di Rinascimento partenopeo Riccardo Guarino.