Un importante, quanto fondamentale, pezzo di Campania a Euro 2020, la prossima edizione dei Campionati europei di calcio, che si preannuncia già storica. La fase finale, infatti, sarà la prima itinerante della massima competizione europea per le Nazionali organizzata dalla Uefa: le partite saranno disputate in 12 Paesi diversi, con il match inaugurale previsto allo stadio Olimpico di Rome e la finale prevista, invece, il 12 luglio al Wembley Stadium, storico impianto di Londra. La coppa che la squadra vincitrice alzerà al cielo nella notte estiva londinese è stata infatti realizzata dalla Iaco Group, azienda che ha sede ad Avellino da quando è nata, ovvero nel 1978.

Come detto, la Iaco Gruop, fondata alla fine degli anni Settanta dalla famiglia Iacovacci, è un'azienda leader nel settore, dal momento che tra i suoi clienti si annoverano la Figc, la Federazione italiana giuoco calcio, o anche club come l'Inter e la Juventus. La stessa Uefa ha già commissionato, in passato, la realizzazione di prestigiosi trofei all'azienda irpina, come le coppe della Champions League e dell'Europa League, oppure quella della neonata Nations League. Si spera che la fattura tutta italiana della coppa possa portare fortuna alla nazionale azzurra allenata da Roberto Mancini, che non alza il trofeo dal 1968, oltre 50 anni fa, quando l'Italia trionfò, unica volta nella sua storia, a Roma, nell'edizione ospitata proprio dal nostro Paese. I campioni in carica sono i portoghesi di Cristiano Ronaldo, asso dell'italiana Juventus, che hanno alzato la coppa nell'edizione del 2016 che si è svolta in Francia.