Qualche decina di euro per le visite semplici, fino a 2mila euro per gli interventi più complessi da effettuare in più seduto. Tutto senza ricevuta, completamente a nero. Così come non era in regola lo studio e nemmeno il professionista: la Guardia di Finanza ha scoperto a Napoli un falso dentista, che esercitava abusivamente in uno studio apparentemente normale ma che nei fatti era privo di qualsiasi autorizzazione. L'uomo, un odontotecnico di 55 anni, riceveva i clienti nella zona di Capodimonte, in via Vittorio Emanuele III.

Al termine del controllo sono stati sequestrati, oltre allo studio abusivo, una poltrona da dentista completa di accessori, medicinali tra cui anestetici, materiale e strumentazione tecnica per il laboratorio odontotecnico ed il laboratorio di fabbricazione protesi. Il falso dentista è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per esercizio abusivo della professione medica e per assenza delle autorizzazioni sanitarie.

Le Fiamme Gialle del I Gruppo Napoli hanno scoperto anche il tariffario dell'uomo, che però non dichiarava nulla al fisco. È stato accertato che incassava a nero fino a duemila euro per interventi più complessi, mentre le tariffe per quelli più semplici e per le visite le tariffe erano di qualche decina di euro; nel locale è stata rinvenuta della documentazione extracontabile, che ora sarà analizzata per appurare il giro di affari del finto medico.