Sorprendente scoperta quella effettuata dai carabinieri del Nucleo Forestale di Lacedonia, unitamente ai colleghi della locale stazione, nel centro di Aquilonia, piccola cittadina nella provincia di Avellino. I militari dell'Arma hanno scoperto, all'interno di un casolare abbandonato, centinaia di medicinali accatastati alla rinfusa in alcune scatole di cartone sul pavimento, tutti scaduti, alcuni dei quali anche da oltre dieci anni: si tratta, per la maggior parte, di campioni gratuiti dei quali, per legge, è vietata la vendita.

Il blitz dei carabinieri è scattato dopo una segnalazione effettuata da una persona del luogo che ha riferito ai militari dell'Arma di un continuo viavai di adolescenti che, soprattutto di sera, si appartavano nel casolare il quale, essendo abbandonato, era di facile accesso. In seguito al sequestro, sono scattate le indagini: ai carabinieri spetta ora il compito di individuare i responsabili dello smaltimento illegale di farmaci scaduti. La Procura di Avellino ha aperto un fascicolo a carico di ignoti.