Il vigile urbano ferito dopo l'aggressione.
in foto: Il vigile urbano ferito dopo l’aggressione.

Folla di ragazzini in strada a Crispano, nel Napoletano: un vigile interviene ma viene ferito alla testa e finisce in ospedale. Una vicenda assurda quella denunciata dal sindaco Michele Emiliano, che sui social ha tuonato contro questo episodio, avvertendo che il divieto di assembramento va rispettato e che i responsabili saranno anche identificati e denunciati in breve tempo.

La vicenda è accaduta in piazza Falcone e Borsellino, in pieno centro a Crispano. "L'inciviltà più totale ha prodotto un vigile urbano con una testa sanguinante e il pericolo che potesse anche accadere di peggio", ha spiegato il sindaco Emiliano, che ha indicato nei responsabili "la solita banda di ragazzini che si sono assembrati per stare in piazza senza far nulla". Il vigile, intervenuto anche perché era scattata una rissa, è stato quindi ferito alla testa dai ragazzini, che poi si sono dileguati. Il primo cittadino di Crispano ha anche specificato di aver chiesto "in ogni modo" di non stare in strada senza motivo e che "alcuni proprio non vogliono ascoltare, e questi sono i risultati. La minoranza di incivili che rovina lo sforzo di tutta la comunità". Dopo l'aggressione sono intervenuti i carabinieri, già al lavoro per identificare i responsabili e denunciarli. Stessa sorte accadrà anche per i genitori, che "venendo meno alla loro funzione educativa espongono tutti al pericolo". I controlli, ha poi aggiunto Emiliano, continueranno "non per divertimento ma per tutelare tutti voi". Il primo cittadino di Crispano ha anche diffuso le immagini del vigile urbano ferito, per mostrare pubblicamente i danni riportati dall'aggressione.

Il vigile urbano ferito dopo l'aggressione. [Foto di Michele Emiliano, sindaco di Crispano]
in foto: Il vigile urbano ferito dopo l’aggressione. [Foto di Michele Emiliano, sindaco di Crispano]