1.026 CONDIVISIONI
Opinioni
Covid 19
3 Maggio 2020
9:26

Il problema della Fase 2 in Campania? Diciamolo sinceramente: sarà far rispettare le regole

Bar che servono il caffè dal retro, estetisti e parrucchieri abusivi che continuano ad andare di casa in casa, mercerie che diventano bar: con la Fase 2, le riaperture e le regole che significano anche responsabilità civile e dovere civico, dobbiamo ammettere che in Campania abbiamo un gran problema: sarà difficile farle rispettae.
1.026 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Non consentiamo a nessuno di insultarci e dirci che non ci siamo sacrificati perché non è vero e lo dimostrano i fatti. Ma ce lo dobbiamo dire, sinceramente: in Campania una volta aperto tutto sarà difficile far rispettare due regole: il distanziamento sociale e l'obbligo di mascherine. I negozi sulla carta dovranno controllare, specie durante l'asporto. Lo faranno? L'allergia italiana alla fila ordinata, ben spiegata anni fa da un cartone animato di Bruno Bozzetto a Napoli è  ben chiara davanti alle pizzerie per l'asporto, nei locali pubblici, alle Poste, ai concerti. E c'è sempre qualcuno che pensa di essere più furbo degli altri. Esesmpio? Ieri a Borgoloreto i carabinieri hanno sanzionato il titolare di un bar di Corso Garibaldi per violazioni ai decreti anti-contagio Covid-19. Che faceva il barista? Approfittando di una piccola finestra che dà sulla strada, una dipendente del locale è stata sorpresa a servire caffè a due clienti poi sanzionati perché fuori casa senza giustificato motivo. All'esercizio è stata applicata la pena accessoria della chiusura per 5 giorni. Insomma: fatta la legge trovato l'inganno.

Idem a Ercolano,dove i militari hanno accertato che una caffetteria aveva riaperto i battenti e consentito ai clienti di consumare le bevande all'interno del locale piuttosto che consegnarle a domicilio e un negozio di bigiotteria era in attività nonostante le restrizioni ancora in vigore. Per entrambi. Perfino la titolare di una merceria è stata sorpresa a somministrare bevande e alimenti alla propria clientela. Fatta la legge trovato l'inganno: ma rischiamo di pagare un prezzo alto, altissimo. Nella foto in alto c'è un estetista abusivo che continua ad andare di casa in casa, nonostante decreti e ordinanze, a lavorare. "Devo campare pure io, andrà tutto bene", dice dal balcone quando ha finito, quasi per scusarsi con gli altri condomini. Il prossimo futuro sarà molto difficile.

1.026 CONDIVISIONI
Giornalista professionista, capo servizio di Napoli a Fanpage.it. Insegna Etica e deontologia del giornalismo alla LUMSA. Ha un podcast che si chiama "Saluti da Napoli". È co-autore dei libri Il Casalese (Edizioni Cento Autori, 2011); Novantadue (Castelvecchi, 2012), Le mani nella città e L'Invisibile (Round Robin, 2013-2014). Ha vinto il Premio giornalistico Giancarlo Siani nel 2007 e i premi Paolo Giuntella e Marcello Torre nel 2012.
31851 contenuti su questa storia
Covid Campania, oggi 2.035 contagi e 1 morto: bollettino di sabato 1 ottobre 2022
Covid Campania, oggi 2.035 contagi e 1 morto: bollettino di sabato 1 ottobre 2022
Covid Lazio, il bollettino di sabato 1 ottobre 2022: 2.810 nuovi casi, 1.356 a Roma, zero i morti
Covid Lazio, il bollettino di sabato 1 ottobre 2022: 2.810 nuovi casi, 1.356 a Roma, zero i morti
Mascherine sui mezzi pubblici: cosa cambia da oggi e dove restano obbligatorie
Mascherine sui mezzi pubblici: cosa cambia da oggi e dove restano obbligatorie
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni