Colpita al petto da un razzo la notte di Capodanno 2019. Una donna è rimasta gravemente ferita durante i festeggiamenti per l'arrivo del nuovo anno a Sant'Agata de' Goti (Benevento). La 37enne si trovava in una tensostruttura dove era in corso una festa quando è stata presa in pieno da un razzo acceso nel locale. La ferita ha ricevuto le prime cure sul posto, poi è stato necessario il trasferimento al pronto soccorso dell‘ospedale Rummo di Benevento. Secondo quanto si apprende le sue condizioni sono gravi e sarebbe in pericolo di vita. Al suo arrivo al pronto soccorso i medici hanno subito allestito la sala operatoria: per la 37enne gravi danni ai polmoni.

Sottoposta ad un delicato intervento è ora ricoverata nel reparto di rianimazione dell'ospedale "Rummo" di Benevento. Sulle sue condizioni i medici del'ospedale mantengono il riserbo. Il fatto ha suscitato particolare stupore visto che nel Sannio erano anni che non si registravano feriti per i botti.

I carabinieri del comando provinciale di Benevento stanno indagando per risalire all'autore del folle gesto. Intanto i feriti per i botti di Capodanno in provincia di Benevento risultano essere tre con lesioni agli occhi e al volto giudicate guaribili in 5 giorni per l’esplosione di petardi. Ad Avellino un’auto si è incendiata dopo essere stata colpita da più fuochi pirotecnici esplosi da un balcone.

A Napoli invece i feriti sono oltre trenta: tra questi molti minorenni. C'è chi ha subito danni agli occhi, chi l'amputazione di parte della mano.