Biblioteca della Certosa di Padula
in foto: Biblioteca della Certosa di Padula

Torna per la terza volta il Festival dell'Essere, la rassegna diretta da Vittorio Sgarbi che riunisce in alcuni siti simbolo della Magna Grecia importanti personalità trasversali a mondi e discipline, convocati ad "elaborare pensieri".L'iniziativa si terrà domenica 20 ottobre, nei meravigliosi spazi della Certosa di San Lorenzo a Padula, sito Unesco, sede di quello che è stato definito il “G7 del pensiero”. All'incontro, dal titolo "Tutti gli dei furono immortali", parteciperanno Michele Placido, Sergio Rubini, Violante Placido e Cosimo Damiano Damato, il giornalista e scrittore Marcello Veneziani, il filosofo Nuccio Ordine, la scrittrice Vera Slepoj, l'attore, regista e scrittore Moni Ovadia.

In un luogo spirituale per eccellenza, la cittadella conventuale che è anche il più grande complesso monastico dell’Italia Meridionale, gli ospiti di Vittorio Sgarbi si confronteranno sulla figura di Dio e il suo essere nelle vite di ognuno e al centro delle faccende del mondo pur non essendoci. Su cosa vuol dire:

Essere cristiani, essere mussulmani, essere atei, essere poeti, essere attori, essere politici, essere precari, essere cantanti, attori, cuochi, architetti, sportivi, viaggiatori, esploratori, antropologi. Un tema universale che definisce ciò che è da ciò che non è, attraverso il pensiero.

Domenica 29 ottobre chiude il Festival dell'Essere

Dopo Velia, Paestum e Padula, il quarto ed ultimo appuntamento di questa prima edizione del Festival si terrà invece il 29 ottobre a Salerno, patria della più antica scuola medica europea, antesignana delle più moderne Università, diede una svolta epocale nello studio della medicina durante l’Alto Medioevo. Per partecipare domenica 20 all’incontro è necessario prenotarsi qui. La prenotazione sarà valida fino a 15 minuti prima dell’inizio dell’evento.