464 CONDIVISIONI
Covid 19
6 Luglio 2020
15:47

Focolaio Covid in Irpinia, ci sono 4 comuni sotto attenzione

Nove nuovi contagi sono emersi nelle ultime 48 ore in tre comuni dell’Irpinia, altri due casi sospetti sono in via di accertamento in un quarto comune: nella provincia di Avellino si temono nuovi focolai di coronavirus. Si tratterebbe di contagi “di importazione”, legati a recenti rientri dall’estero. Resta grave il 69enne di San Michele di Serino, da sabato in Terapia Intensiva.
A cura di Nico Falco
464 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Nove nuovi contagi accertati nelle ultime 48 ore, tutti probabilmente originati da persone appena rientrate dall'estero: nella provincia di Avellino si teme la comparsa di nuovi focolai di coronavirus e l'azienda ospedaliera Moscati di Avellino ha riaperto la palazzina Covid per fronteggiare l'eventualità. Delle 9 persone risultate positive al tampone per il virus Sars-Cov-2, 6 sono di Santa Lucia di Serino, tra cui un venezuelano di 69 anni che abita nel comune avellinese da dieci anni; una di San Michele di Serino; due sono di Rotondi e appartengono allo stesso nucleo familiare. A questi si aggiungono altre 2 persone di Serino, per le quali si attende l'esito del secondo test dopo la la risposta positiva al primo.

L'uomo di 69 anni, risultato positivo al coronavirus sabato scorso, 4 luglio, è ancora ricoverato in Terapia Intensiva nell'ospedale Moscati di Avellino; il tampone era stato effettuato qualche giorno prima dall'Asl, l'esito era stato poi confermato in ospedale. Il giorno prima, venerdì 3 luglio, a Moschiano (Avellino) era risultata positiva un donna romena che era andata in ospedale per partorire; quaranta persone che abitano nella sua stessa palazzina sono state sottoposte ad isolamento domiciliare e sottoposte al tampone.

La donna è stata ricoverata nell'azienda universitaria Federico II di Napoli, i medici giudicano buone le sue condizioni di salute e quelle del bambino; dagli accertamenti sui contatti è emerso che era stata di recente in Romania ed era tornata su un piccolo autobus insieme ad altri connazionali; anche il cluster di San Michele di Serino, dove i contagiati emersi sono 6, sarebbe stato originato da persone tornate recentemente dall'estero e con tutta probabilità asintomatiche.

464 CONDIVISIONI
31089 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni