Si festeggia a Napoli la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate: oggi, lunedì 4 novembre, si terranno le consuete celebrazioni dell'anniversario della vittoria della Prima Guerra Mondiale, di cui ricade il 101°esimo anniversario. E quest'anno, la scelta di festeggiarlo a Napoli testimonia ancora di più il valore di una festa di carattere nazionale, come la prima parte del nome del resto certifica: con la vittoria del 4 novembre 1918, infatti, anche Trento e Trieste furono liberate dagli austriaci e ricongiunte all'Italia, ultime "roccaforti" asburgiche nel nostro paese, che appena cinquant'anni prima aveva ritrovato l'unità. Presenti all'appuntamento anche le maggiori cariche dello stato, in primis Sergio Mattarella.

Si parte alle 9.45, con l'alzabandiera a Piazza Plebiscito, quindi alle 11.45 la festa si sposterà sul Lungomare di via Francesco Caracciolo, dove sfileranno circa 500 militari, divisi in 5 battaglioni, uno per ogni reparto militare (Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri) e uno per la Guardia di Finanza. Quindi, lo spettacolo straordinario delle Frecce Tricolori che si esibiranno in due voli distinti, nello splendido scenario del Golfo di Napoli, con un tricolore di 400 metri quadrati che campeggerà nel cielo partenopeo. In contemporanea, saranno sparate anche 21 salve di artiglieria navale sempre lungo il lungomare Caracciolo. Prevista anche la possibilità di visitare la Nave Militare San Giusto (dalle 15 alle 18), che si trova nel porto di Napoli, mentre in Piazza Plebiscito sarà possibile anche salire su un aereo delle Frecce Tricolori, oltre a visitare un'area espositiva dedicata alle forze armate.